Igort lascia Coconino

Igor Tuveri, in arte Igort, annuncia su facebook l’abbandono della casa editrice Coconino Press, di cui fu co-fondatore nel 2000. Il messaggio è criptico e non si capiscono le vere motivazioni, si fa accenno a una impossibilità a continuare il proprio lavoro con serenità.

igort

La Coconino è una importante casa editrice che ha fatto conoscere in italia tantissimi capolavori del fumetto internazionale. Pubblica i lavori di Gipi, Bacilieri, Manuele Fior, Otto Gabos e molti altri autori di fumetti. Deve il suo nome alla contea di Coconino, teatro immaginario delle avventure di Krazy Kat di George Herriman, fumetto dei primi del 900.

La risposta della casa editrice è un commento sulla sua pagina ufficiale:

Igort si è dimesso dall’incarico di direttore editoriale di Coconino Press. La casa editrice ne prende atto con rammarico e lo ringrazia per la preziosa e autorevole opera svolta fin qui.
Coconino Press continuerà il suo lavoro con la consueta serietà e rinnovata passione.
La proprietà lavorerà alla costruzione di una struttura forte e articolata, pensata per muoversi in due direzioni. Da una parte, la forte volontà di procedere in continuità con il progetto editoriale di Igort che ha portato in questi anni a fare della Coconino Press la “casa degli autori” più grandi, e a realizzare libri di altissima qualità.
Dall’altra, verrà data speciale attenzione a nuove voci, nuove creatività e nuovi autori. Varando nuove collane che affiancheranno Coconino Cult.
Annunci

4 pensieri su “Igort lascia Coconino

    • filmspagnusi ha detto:

      Igort era direttore editoriale, davvero non capisco cosa possa intendere con quella frase criptica: se non ha libertà creativa il direttore editoriale chi altri? Credo che Coconino stia soffrendo un pò la concorrenza di Bao in questi ultimi anni, le ha soffiato un bel po di autori e si sta imponendo sul mercato. Boh.. che dire?

      Piace a 1 persona

      • Carla ha detto:

        Però sono case editrici molto diverse e la Coconino ha sempre mantenuto un’aurea un po’ più “intellettuale”, che spero mantenga… ma poi boh, misteri editoriali!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...