I toni horror di New Mutans

Appena uscito il trailer di The New Mutants di Josh Boone che dovrebbe approdare nelle sale il 13 aprile 2018.
In una intervista a EW, Boone dichiara che il film avrà toni horror e si inserirà nell’universo X-Men. Senza far uso di costumi e supervillains si sta cercando di fare qualcosa di molto diverso dal solito.
Diretto da Boone (The Fault in our Star) il film vede nel cast Henry Zaga, la onnipresente Anya Taylor-Joy, Maise Williams, Charlie Heaton e Alice Braga.

Sinossi: Tenuti in una struttura segreta contro la loro volontà, cinque nuovi mutanti devono combattere i pericoli dei loro poteri, così come i peccati del loro passato. Non sono fuori a salvare il mondo – stanno cercando di salvare se stessi.

 

Annunci

Il live-action Tokyo Ghoul si mostra in una clip

tokyoghoul-Gallery-Image-1

E finalmente esce in questi giorni “Tokyo Ghoul” di Funimation, film tratto dalla serie originale di manga scritta e illustrata da Sui Ishida.
Il fumetto racconta di una serie di strani omicidi che si susseguono a Tokyo ad opera dei Ghoul. I Ghoul sono creature che mangiano solo carne umane. Molto simili agli umani, il loro aspetto fisico e le capacità intellettive sono praticamente uguali, cambiano la loro dieta e la loro biologia interiore.
Il manga è stato pubblicato in Italia tra il 2014 e il 2016 dai tipi di J-Pop. Alla prima serie composta da 143 capitoli raccolti in 14 volumi, ha fatto seguito il sequel “Tokyo Ghoul: re” che è tuttora in corso
Diretto da Kentaro Hagiwara, la storia segue lo studente universitario Ken Kaneki che rimane gravemente ferito in un incidente. L’unica speranza di salvarlo è un impianto di organi di un Ghoul che lo trasformano in un ibrido. Ken, una volta guarito si troverà costretto a confrontarsi con una nuova vita e con mostri che vedono gli umani solo come prede e che si possono cibare unicamente della loro carne.
A dare il volto a Ken Kaneki è l’attore giapponese Masataka Kubota. Nel cast anche Fumika Shimizu, Yu Aoi, Nobuyuki Suzuki e Yo Oizumi.

tokyoghoul-Gallery-Image-2
Il film sarà distribuito in alcune sale americane tra il 16 e il 22 gennaio. Per l’occasione è stato distribuito una clip che mostra il protagonista, Ken Kaneki, seduto con il suo amico in un bar mentre parlano dei recenti attacchi di ghoul

The Dark Tower, il Pistolero è finalmente arrivato!!

darktower-image3

La Torre Nera” è una lunga saga creata da Stephen King. Ha accompagnato quasi tutta la carriera del suo autore, la pubblicazione del primo libro, “L’ultimo Cavaliere”, risale addirittura al 1982. Da allora sono usciti 8 libri che compongono la saga, ma riferimenti ad essa si trovano anche in altre opere apparentemente slegate. Nell’ottobre del 2005, sempre con la firma di King, esce la trasposizione a fumetti per i tipi di Marvel Comics, il primo episodio è intitolato “La nascita del Pistolero“. La serie viene diretta da Robin Furth, illustrata da Jae Lee e sceneggiata da Peter David.
La saga narra delle gesta di Roland Deschain, ultimo esponente dell’ordine dei pistoleri. Roland ha una unica ragione di vita: trovare la Torre Nera, fulcro dell’intero universo. Il mondo del Pistolero è in una realtà parallela alla nostra ed è simile al vecchio west americano. E’ un mondo stravolto, con grandi sconvolgimenti che modificano addirittura lo scorrere del tempo. Tutto dipende dall’indebolimento della Torre Nera. Roland, nella ricerca della Torre Nera, recluterà soldati prelevandoli dal nostro mondo in età diverse e insieme ad essi attraverserà molte avventure, passando da un mondo ad un altro e combattendo contro il malvagio Re Rosso, avendo in mente un unico obiettivo: trovare e proteggere la Torre Nera.
Basato sulla serie fantasy di King, sta per uscire il film The Dark Tower, che vede Idris Elba nei panni di Roland, cavaliere errante e ultima speranza della terra caduta Mid-World. Egli dovrà trovare la Torre Nera combattendo contro la sua nemesi Man in Black (L’uomo in Nero).
Il film è diretto da Nikolaj Arcel e prodotto da Ron Howard e Brian Grazer; oltre a Idris Elba la pellicola sfoggia Matthew McConaughey nei panni dell’Uomo in Nero.
Del film si parla da tempo ma solo adesso arriva un assaggio di quello che il film ci riserverà con un bel trailer tutto da gustare. In esso assistiamo all’incontro di Jake con Roland il pistolero, che gli racconta tutto della Torre Nera e dell’Uomo in nero.
Il film dovrebbe uscire il 4 agosto, una data un po’ critica

Aggiornamento: è uscito anche il trailer italiano 🙂

The Bad Batch si mostra in un trailer di impatto

The-Bad-Bitch

Neon rilascia sul proprio canale youtube il trailer ufficiale di The Bad Batch, il film scritto e diretto da Ana Lily Amirpour (A Girl Walks Home Alone at Night) su una giovane donna di nome Arlen (Waterhouse) abbandonata e lasciata a morire nel deserto del Texas. Dovrà affrontare una banda di selvaggi cannibali per sopravvivere.
Il trailer è di sicuro impatto visivo e il film si preannuncia molto interessante

Cast: Keanu Reeves, Suki Waterhouse, Jason Momoa, Giovanni Ribisi, Yolonda Ross, Jayda Fink, Cory Roberts, Louie Lopez e Jim Carrey

Danza di morte a Mosca

Immaginiamo un mondo post apocalittico in cui i giovani si contrappongono l’un l’altro in scontri all’ultimo sangue a colpi di danza. Non è uno scherzo, ma un nuovo film russo, Dance To Death, che ci mostra un mondo senza le vecchie tecnologie energetiche come petrolio e carbone, perse decenni prima in seguito a una guerra nucleare. Ma una nuova tecnologia permette di trasformare il corpo umano in energia, lasciando solo un cumulo di cenere. Per alimentare la città viene creato un reality show in cui i concorrenti si sfideranno in una gara di ballo e i perdenti saranno trasformati in energia.
Sembra impossibile ma il trailer rende tutto più interessante di quel che possa sembrare.

Diretto da Andrey Volgin e interpretato da Agnia Ditkovskite, Denis Shvedov, e Evgeniy Mikheev, dovrebbe uscire il 6 aprile in Russia

Le bizzarre avventure di Jojo secondo Takashi Miike

Takashi Miike è uno dei più importanti registi contemporanei, anche se le sue opere credo mai abbiano visto la luce nelle sale italiane. In Italia è noto soprattutto per 13 assassini (2010), Sukiyaki Western Django (2007) e The Call (2003) ma il prolifico regista ha all’attivo quasi un centinaio di film. Innumerevoli sono i film sulla Yakuza, come Full Metal Yakuza e Rainy Dog, i noir come Ley Lines o Detective Story, i film d’azione come la trilogia Dead or Alive. La sua è una produzione molto variegata, con parecchie incursioni anche nell’horror. I suoi marchi di fabbrica sono una violenza stilizzata ed estrema, montaggi veloci e rapidi uniti a lunghi piani sequenza che precedono le scene più cruente e schizzi di sangue che sporcano l’obiettivo. Ma il suo cinema parla anche di dolore e amore, di amicizia virile e della famiglia giapponese, legata a antiche tradizioni assurde e opprimenti. E’ un vero peccato che della sua enorme produzione sia arrivata in italia un piccolissima parte.
Ma tutto questo è per dire che il 4 agosto 2017 Toho e Warner Bros dovrebbero co-distribuire in Giappone il film tratto da Le Bizzarre avventure di Jojo di Hirohiko Araki, uno dei manga più venduti di sempre che racconta le avventure della famiglia Joestar attraverso varie generazioni sempre alle prese con minacce soprannaturali. L’adattamento di Miike già dal trailer si prospetta interessantissimo, con colori saturi e stilizzati e tagli velocissimi.
Tra i protagonisti Jun Kunimura, Nana Komatsu, Mackenyu e Takayuki Yamada

Dolph contro i demoni

Per i fan di Dolph Lundgren è in arrivo il 3 marzo, nelle sale americane e nelle piattaforme VOD lo stesso giorno, Don’t Kill It, diretto da Mike Mendez. Insieme a Dolph ci saranno Kristina Klebe, Tony Bentley, James Chalke e Miles Doleac.

Un male antico si scatena in una piccola città del Mississippi, lasciando una scia di morte e distruzione. L’unica speranza di sopravvivenza si trova in un cacciatore di demoni brizzolato (Dolph Lundgren), che ha già affrontato questo terrore. Insieme ad una agente dell’FBI (Kristina Klebe), deve capire come distruggere un demone con la capacità di possedere il suo assassino

DONT_KILL_IT_POSTER.jpg

Nuovo trailer per Ghost in the Shell

In occasione del Super Bowl esce il nuovo trailer di “Ghost in the Shell”, il film di Rupert Sanders e interpretato da Scarlett Johansson. Dura solo 30 secondi ma da una idea dello spettacolo visivo del film.

Il film segue il Maggiore Motoko Kusanagi (Scarlett Johansson), un cyborg a capo della sezione di Sicurezza Pubblica numero 9, una organizzazione antiterrorismo cibernetico gestita dalla Hanka Robotics. La squadra si ritrova a dover affrontare un nuovo nemico pronto a tutto pur di sabotare la Hanka Robotics.

Scritto da Jonathan Herman e Jamie Moss, è l’adattamento cinematografico dell’omonimo manga del 1989 di Masamune Shirow. Fanno parte del cast Scarlett Johansson, Pilou Asbæk, Takeshi Kitano, Juliette Binoche e Michael Pitt.

Ghost in the Shell verrà distribuito il 30 marzo 2017 in Italia e il 31 marzo 2017 negli Stati Uniti, anche in 3D e IMAX 3D.

John Wick arriva a Roma

john_wick_2Esce il trailer del secondo capitolo di John Wick, interpretato da Keanu Reeves.
In questo nuovo capitolo il killer in pensione John Wick è costretto a tornare in attività da un vincolo di sangue con un ex socio che se la deve vedere con una gilda di assassini internazionali. Per aiutarlo, John si reca a Roma dove si scontrerà con i killer più letali al mondo.
Nel film compare Riccardo Scamarcio, Laurence Fishburne e Franco Nero. Dirige Chad Stahelski.

Rogue One – A Star Wars Story. L’attesa è finita

rogue-one-a-star-wars-story-posterIl 15 dicembre è finalmente uscito in Italia Rogue One – A Star Wars Story, il primo spinoff cinematografico di Star Wars.
L’universo di Star Wars dopo anni di limbo appare in rinnovata espansione. Il film si posiziona temporalmente tra il terzo e quarto capitolo, vale a dire tra “La Vendetta dei Sith” e “Una nuova speranza” e arriva dopo il primo capitolo della nuova era firmato da J.J. Abrams.
La protagonista è Jyn Erso, figlia di un ingegnere, Galen Erso, che viene rapito dall’Impero Galattico e costretto a lavorare al completamento della Morte Nera, una stazione spaziale capace di distruggere interi pianeti.
Quindici anni dopo Galen riesce a far arrivare all’Alleanza Ribelle un messaggio che li informa della morte Nera, ma viene intercettato dalla fazione estremista di Saw Gerrera che pensa di utilizzare la figlia Jyn per trovare il padre e ucciderlo impedendo così che l’arma finale venga completata.
Jyn insieme al capitano Cassian Andor e al suo droide K-2SO parte allora alla ricerca del padre creduto morto con la speranza di fermare i piani di morte dell’Impero.
Rogue One è un midquel dunque, ma ha anche il vantaggio di essere un episodio indipendente che va a relazionarsi con la saga lucasiana ma con la libertà di una qualsiasi storia possibile all’interno dell’universo di Star Wars.
Ancora non l’ho visto e non so com’è stato accolto dal pubblico ma ragiono su quello che potrei aspettarmi. Ha raccolto pareri molto contrastanti tra quelli a favore e quelli contro.
Dal trailer però posso dire qualcosa rispetto all’estetica del film, molto più adulta e con un ritmo più da film di azione. Ci sarà sicuramente l’effetto nostalgia e anche qualche sensazione remake ma io spero che sia un bel film di avventura spaziale non inscatolato come la seconda trilogia di Lucas.
Spero di vederlo per Natale