Sta succedendo di nuovo.. Rumors su una nuova stagione di Twin Peaks

Sta succedendo di nuovo.. la iconica frase che il misterioso Gigante rivolge all’agente Cooper potremmo sentirla ancora una volta a distanza di 30 anni dalla serie originale. Non ci sono notizie ufficiali da parte di Lynch o Frost, ne da parte di Showtime ma molti rumor su una possibile quarta stagione di Twin Peaks, circolano da giorni.
Gli account instagram di alcuni degli attori hanno pubblicato delle immagini criptiche, MacLachlan ha postato una foto commentando di pensare alle ciambelle, Michael Horse che interpretava lo sceriffo Hawk pubblica invece una foto di scena in cui Andy si porta il dito alla bocca come per mantenere un segreto.


Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael Horse (@officialdeputyhawkk_) in data:

 

Anche alcuni account twitter legati alla serie accennano a una possibile quarta stagione e anche Newsweek riporta la notizia.
Non ci resta che aspettare..

Twin Peaks è finito: cosa diavolo abbiamo visto?

gordon-cole-twin-peaks-2017

E alla fine Twin Peaks arriva al capolinea. L’ultima doppia puntata capovolge tutto quello che avevamo visto fino a quel punto, ma tante sono le implicazioni che è difficile mettere tutto nero su bianco. Uno dei tormentoni della stagione è la domanda che Mike pone a Cooper più volte:”Is it Future or Is It Past?“, questo è il futuro o è il passato? E alla fine del percorso non ne siamo più per niente convinti.
Twin Peaks non è Twin Peaks. Nel senso che la stagione ultima ha poco a che fare con le due stagioni originali, sono diverse le atmosfere, sono diversi i linguaggi televisivi, sono probabilmente diverse le tematiche. Se la serie originale era permeata da un clima di soap opera tipica di quegli anni, la nuova è assolutamente priva, oscura e incomprensibile come la caducità della vita. Il male ha vinto la battaglia ed è dappertutto. Si riflette nelle facce invecchiate dei protagonisti, nei quali la luce della speranza sembra sopita per sempre. Twin Peaks non è Twin Peaks perché l’azione non si svolge più solo a Twin Peaks, anzi sembra che a volte Lynch ci metta una scena solo per ricordarci il legame con la celeberrima cittadina con 51.201 abitanti, che siamo sempre lì, praticamente a casa.
Con l’ultima puntata capiamo anche che Lynch ci ha un po’ presi in giro, che tutte le sottotrame inserite in questi mesi erano fine a se stesse, erano soltanto in onore ai vari personaggi che sono sopravvissuti a questi lunghi 25 anni. E le sottotrame si chiudono così, in maniera buffa o drammatica, ma praticamente inutile ai fini della serie. Non ci sono misteri da svelare ma soltanto cose da capire. La stagione è una battaglia tra bene e male, non è un giallo o un thriller, non ci sono indagini da fare.. è la concezione pessimistica di Lynch che si materializza in un nastro di celluloide. La stagione non ha avuto il successo sperato, ma non era evidentemente studiata per avere successo. Anzi conteneva tutti gli elementi perché non lo avesse: tempi lunghi, dilatati oltre la normale sopportazione, narrazione non lineare, continuo sovrapporsi tra realtà e sogno, attese senza esiti, effetti speciali fatti apparentemente malissimo. Spesso le cose apparivano così confuse da non capire cosa significassero ma nella logica di Lynch non conta quello che accade ma conta quello che uno crede che sia accaduto. Prometto di tornarci per fare un punto sulla serie, al momento sono sconvolto

Sedicesima puntata di Twin Peaks – il ritorno dell’agente Cooper!!

Twin Peaks non è una serie tv, o almeno non è solo una serie tv, è un posto dell’anima che ci rimanda a una stagione perduta, a una antica giovinezza, a quando non avevamo paura del tempo e della caducità della vita ma anzi coltivavamo il desiderio di bruciare le tappe e diventare subito adulti.

Il risveglio dell’agente Cooper ha l’effetto di uno di quegli imbuti temporali che ti fanno fare un salto riportandoti a una età ormai passata come se tutto il vissuto fosse stato solo un lungo sogno. Ebbene si, Dale Cooper è tornato. Dopo 25 anni è tornato e la nostra attesa è sembrata un alito di vento.

Lynch comincia un conto alla rovescia, è il momento di chiudere, di riallacciare i fili per quanto possibile. Alcune storie arrivano al compimento, Diane, Richard Horne, i due bifolchi Chantal e Hutch; mancano solo due puntate e dare un senso a tutto quello a cui abbiamo assistito nel corso delle prime 15 puntate è un compito arduo.

Dunque, questo episodio fa da spartiacque e, anche se non siamo convinti al 100% di quello che stiamo vedendo, la storia procede verso una conclusione riannodando tutte le linee narrative. Vediamo un po’ cosa è successo dividendo la storia appunto per linee narrative. L’apertura è per Evil Cooper.

Evil Cooper

Part 16

La puntata si apre con Evil Cooper e Richard Horne che procedono in macchina in mezzo al nulla. A un certo punto  si fermano e scendono dall’auto, sono lì per via delle coordinate geografiche che sono state date a Evil Coop da 3 persone diverse, due coincidevano mentre la terza era differente. Evil Cooper da il localizzatore GPS a Richard e lo fa andare verso il luogo preciso, ma appena egli ci arriva riceve una scarica di fulmini che lo disintegra sotto i nostri occhi. Era destinata a Evil Coop? Impassibile il nostro lo saluta con un “Arrivederci, figlio mio”. Evil è davvero il padre di Richard? I fulmini sono un’arma contro il male?

Dalla collina vicina, un sempre più stralunato Jerry Horne assiste alla scena guardando tutto con il suo binocolo messo al contrario. Boh..

Dougie – Cooper

twinpeaksepisode16-5

Dopo gli eventi della scorsa puntata, ritroviamo Dougie in coma in un letto di ospedale a Las Vegas. Accanto vi sono Jane e Jim. Vanno a trovarlo il suo capo Bushnelle i fratelli Mithc che portano cibo e fiori e chiedono la chiave di casa a Jane per prepararla alla loro maniera. Ma appena Dougie viene lasciato solo appare la visione dell’uomo senza un braccio e Dougie si sveglia all’improvviso. “Ti sei svegliato?” chiede l’uomo e Dale Cooper risponde di si, l’agente dell’FBI è tornato!
L’uomo senza un braccio gli da un anello e Cooper chiede se ha ancora il seme, quindi si trappa dei capelli e li da all’uomo, chiedendogli di farne un altro. L’uomo senza un braccio scompare e entrano Jane e Jim. Cooper è pronto per uscire, si riveste e chiede a Bushnell il suo revolver, quindi manda Jane a prendere la macchina. Chiama al telefono i Mitch e dice loro di preparare un aereo per Spokane, Washington.
Cooper è tornato e da pochi gesti possiamo trovare l’uomo che avevamo lasciato 25 anni fa, calmo, deciso e con uno scopo. Bentornato, agente Cooper!
Cooper e Jane arrivano al casinò dei Mitchums, Coop spiega a Jane e Jim che deve partire ma promette di tornare, Jane capisce che l’uomo che ha di fronte non è Dougie ma gli chiede lo stesso di non andare.
Cooper si avvia con i Mitch verso l’aereo e nella limousine spiega che è un agente dell’FBI e che deve andare all’ufficio dello sceriffo di Twin Peaks. I Mitch sono timorosi, dicono che non è un posto in cui solitamente sono benvenuti ma Cooper li rassicura dicendo loro che lui è testimone che hanno un cuore d’oro. Nella limousine c’è buonumore.

Chantal e Hutch

I due balordi sono appostati fuori dalla casa di Dougie dentro al loro furgone. Arriva l’FBI che bussa alla porta di Dougie ma non ricevendo risposta lascia una macchina a sorvegliare la casa.
Mentre aspettano, arriva una macchina davanti al furgone di Hutch, ne esce un tipo strano che con fare minaccioso intima alla coppia di allontanarsi dal suo vialetto. Le cose degenerano rapidamente fino a che il tipo non tira fuori una mitraglietta uccidendo Chantal e Hutch.

Audrey

twinpeaksepisode16-2

Siamo al Roadhouse dove si esibisce Edward Louis Severson (Eddie Vedder dei Pearl Jam) che suona Out of Sand, una riflessione sul tempo che scorre. Audrey e Charles entrano nel bar. Quando Vedder termina la sua performance, l’annunciatore rivela che è tempo per Audrey di danzare. Mentre la gente fa spazio al centro della scena, partono le note di “Audrey’s Dance” e Audrey, come in trance, si lascia trasportare dalla musica, ondeggiando e muovendo sinuosamente le braccia. La gioia sul suo volto è evidente e sembra quasi di rivederla giovanissima nel locale di Norma, 25 anni fa.
All’improvviso nasce un alterco tra due uomini spezzando il momento magico, Audrey si precipita tra le braccia di Charles chiedendo di andare via ma si ritrova improvvisamente in una stanza bianca mentre guarda in uno specchio il proprio riflesso.
“Siamo come il sognatore che sogna e poi vive nel sogno. Ma chi è il sognatore?”
Il significato di questo è oscuro, cosa è successo a Audrey, qual è la sua storia?

twinpeaksepisode16-3

Diane

Ritroviamo Diane al bar dell’Hotel intenta a bere quando riceve un misterioso messaggio da parte di Evil Cooper: “:-) All”.
Il messaggio ha un effetto devastante su di lei, appare veramente sconvolta mentre esclama di ricordare tutto e prima di rispondere al messaggio con una serie di numeri. Diane mette via il telefono, si intravede nella borsa una rivoltella quindi si avvia verso la camera di Gordon. La sequenza è tesa e angosciante, come se dovesse accadere qualcosa di orrendo e ogni passo è ritmato dalla musica assordante. Arrivata davanti la porta di Gordon, questi, come se avvertisse la sua presenza, le dice di entrare. Sedutasi su una poltrona, Diane, comincia a raccontare una storia, di quella notte in cui rivide Cooper, rivelando la terribile violenza subita da Evil Cooper che poi la trascina in quell’orribile posto del distributore popolato dalle creature nere. All’improvviso tenta di estrarre la rivoltella contro Gordon ma viene colpita da Tammy e Albert. Il suo corpo è preda di orrendi spasmi fino a sparire nel nulla, come primo caso della “Rosa Blu”.
Diane ricompare seduta nella sala d’attesa rossa della Loggia Nera. L’uomo senza un braccio le dice che è stata creata dal nulla, lei ammette di saperlo e reagisce al solito modo: “fanculo”. Il suo corpo comincia a scomporsi fino a esplodere lasciando il suo seme racchiuso in una palla d’oro. E’ lo stesso seme di cui parlavano Cooper e l’uomo senza un braccio?
Diane era solo un simulacro? è mai esistita la vera Diane e se si.. che fine ha fatto?

twinpeaksepisode16-4

C’è tutto Lynch in questo episodio, le corse in auto viste in soggettiva come in Strade Perdute, le periferie ordinate e perfette che diventano inferno sulla terra grondante di sangue, il gioco tra realtà e finzione, lo humor nero che condisce le scene più esilaranti, la contrapposizione tra bene e male. Non siamo mai certi che quello che vediamo sia la realtà, potrebbe essere un sogno di qualcuno, una realtà parallela o solo una immaginazione. Ma il tempo passa, l’ingenuità si perde e non si torna indietro, anche se resta la malinconia.

Twin Peaks, l’attesa è finita

Film and Television

Stanotte in America andranno in onda le prime due puntate della nuova stagione di Twin Peaks. Sono passati 25 anni dall’arrivo dell’agente Dale Cooper a Twin Peaks ma l’attesa è quasi finita.
Showtime ha onorato la richiesta di Lynch di mantenere il più stretto riserbo sul contenuto dello show fino alla sua premiere e infatti non abbiamo idea di cosa aspettarci.
Durante la produzione ci sono stati molti problemi, a un certo punto sembrava che il progetto venisse abbandonato ma, alla fine, Lynch e Frost sono tornati indietro e Showtime li ha lasciati liberi di fare lo show che volevano fare.

Sta accadendo di nuovo a Twin Peaks, promo

Showtime si diverte a far crescere l’attesa per il debutto della nuova stagione di Twin Peaks rilasciando sempre dei nuovi promo. L’ultimo è intitolato It is Happening Again (Sta accadendo di nuovo) e mostra il vice Andy Brennan (Harry Goaz), Lucy Moran (Kimmy Robertson), Shelly Johnson (Mädchen Amick), l’agente speciale dell’FBI Albert Rosenfield (il defunto Miguel Ferrer), il capo dell’ufficio regionale dell’FBI Gordon Cole (David Lynch), l’agente speciale dell’FBI Dale Cooper (Kyle MacLachlan) e altro ancora.

Twin Peaks debutterà negli USA domenica 21 maggio, mentre in italia la serie sarà trasmessa a partire dal 26 maggio su Sky Atlantic.

Per chi fosse interessato a rivedere la serie cult dall’inizio, su Cielo, il canale 26 del digitale terrestre, a partire dal 10 maggio, verrà trasmessa I Segreti di Twin Peaks. Non perdetela!

Nuovo promo per Twin Peaks

Il giorno del debutto della nuova stagione di Twin Peaks si avvicina e Showtime rilascia un nuovo promo intitolato The Darkness of Future Past. La serie evento debutterà il 21 maggio alle 21 americane. Subito dopo la prima puntata, gli abbonati Showtime avranno accesso alla terza e quarta parte esclusivamente attraverso il servizio di streaming dalla rete e attraverso Showtime On Demand.
La settimana successiva Shotime trasmetterà le due puntate 3 e 4 sulla rete tv e seguendo le altre puntate di un’ora nelle settimane successive.
Venticinque anni dopo, la storia continua..

Si avvicina la nuova stagione di Twin Peaks

Si avvicina la data in cui verrà messa in onda la nuova stagione di Twin Peaks. Per introdurre il pubblico ai nuovi segreti di Twin Peaks, ieri sera Showtime ha iniziato a mandare in onda le prime due stagioni dello show, con episodi ogni domenica. Il primo storico episodio della serie fu trasmesso l’8 aprile 1990, quasi 27 anni fa.
Probabilmente sarà impossibile ricreare quel clima e l’attesa del tempo, tanta tv è passata da allora, il pubblico è meno ingenuo e più abituato alle serie a tinte forti, ma Showtime prova a incuriosire il pubblico con un promo.

La serie segue gli abitanti di una piccola città del nord america la cui tranquillità viene scossa dal ritrovamento del corpo della reginetta del posto Laura Palmer, brutalmente assassinata.
Ad indagare sul caso viene inviato il giovane agente speciale dell’Fbi Dale Cooper, che insieme allo sceriffo della città va alla ricerca dell’assassino. Man mano che l’indagine va avanti vengono scoperchiati i segreti della citta mettendo a nudo una realtà inquietante e precipitando l’esistenza della comunità nell’oscurità.

La nuova serie che si comporrà di 18 episodi, debutterà con una premiere in due parti  Domenica 21 maggio alle 21:00. Subito dopo gli abbonati Showtime avranno accesso alla terza e quarta parte attraverso lo streaming dalla rete. La settimana successiva le due puntate saranno trasmesse dalla rete tv a cui seguiranno nelle successive settimane parti della durata di un’ora.

Scritta e prodotta dai creatori della serie David Lynch e Mark Frost, è interamente diretta da David Lynch. Dopo 25 anni ritornano i misteri di Twin Peaks

 

Ritorna l’agente speciale Dale Cooper – Twin Peaks

Ormai è ufficiale, il 18 maggio, alle ore 21:00 americane, ci sarà il debutto di Twin Peaks con una premiere in due parti. Subito dopo la prima, gli abbonati Showtime avranno accesso alla terza e quarta parte esclusivamente attraverso il servizio di streaming della rete, SHOWTIME ANYTIME e SHOWTIME ON DEMAND.
La settimana successiva le puntate saranno trasmesse sulla tv via cavo e nelle settimane successive seguiranno puntate di una ora.
Per stuzzicare l’appetito nell’attesa della premiere, Showtime ha presentato un nuovo video promo con la star della serie Kyle McLachlan che veste i panni dell’agente speciale Dale Cooper.

Sentire le note introduttive del motivo musicale fa sempre un certo effetto..

Ritorna Twin Peaks

Sono passati 25 anni da quando ABC cancellò senza preavviso la serie, lasciando così incompiute tutte le trame che gli autori avevano imbastito fino a quel momento. La scena che chiude la serie è l’agente Cooper che tornato a Twin Peaks sbatte ripetutamente la testa contro uno specchio che ci rimanda l’immagine riflessa di Bob, l’entità maligna che sovrintende alla Loggia Nera e che sembra quindi essersi impadronito di Cooper.

Sono passati, dicevamo, 25 anni. Non sappiamo cosa sia successo in questo tempo, ma dopo varie peripezie oggi sappiamo che il ritorno della serie è imminente: il sito Wellcome to Twin Peaks avvisa che il ritorno dell’agente Dale Cooper e compagni dovrebbe avvenire nel mese di maggio.

Sappiamo anche che non tutti i personaggi originali saranno della partita, alcuni di essi deceduti e altri inspiegabilmente tenuti fuori. Ci saranno sicuramente Kyle McLachlan (agente speciale Dale Cooper) e Sherilyn Feen (Audrey Horne), Sheryl Lee (Laura Palmer), ci saranno Madchen Amick e Dana Ashbrook (la coppia Bobby-Shelly) come Eric DaRe (l’enigmatico Leo Johnson). Tra i grandi assenti, oltre Bob (per la morte dell’attore Frank Silva che lo interpretava) Michael J. Anderson, il nano della Loggia Nera, il cui balletto era diventato icona della serie. Mancheranno Lara Flynn Boyle (Donna Hayward, amica di Laura) e la bella Joan Chen (Josie Packard), Heather Graham (Annie Blackburn, fiamma di Cooper) e Michael Ontkean (lo sceriffo Harry S. Truman, interpretato nella nuova stagione dall’attore Robert Foster).
Ma tante saranno le nuove presenze, anche molto importanti. Dovrebbero essere presenti Naomi Watts e Laura Dern entrambe già attrici in film di David Lynch, Jennifer Jason Leigh, Tom Sizemore e Jim Belushi. Arricchiranno il cast Monica Bellucci, Tim Roth, Earnie Hudson e Jeremy Davies