AMC svela la key art della seconda parte di stagione di TWD

Non è una notizia nuova, essendo uscita già una settimana fa. Ma dato il poco tempo a disposizione non è stato possibile mostrarla prima: si tratta della nuova key art della seconda parte della ottava stagione di The Walking Dead. Mancano poche settimane al debutto e AMC ha svelato la key art dello show.
Ritrae Rick, Daryl e Michonne armati e pronti per The Last Stand.
Ricordiamo che la ottava stagione di TWD riprenderà domenica 25 febbraio, in italia verosimilmente lunedì 26.

twd-s8b-keyart

Annunci

L’adolescenza raccontata con lo humor nero degli inglesi: The End of the Fucking World

the-end-of-the-fucking-world-pic

Approda su Netflix la serie inglese The End of the Fucking World tratta dal fumetto di Charles Forsman. Diretta da Jonathan Entwistle, racconta di James e Alyssa, due diciassettenni disturbati, uno psicopatico dedito all’uccisione di animali e l’altra una disagiata con una adolescenza travagliata. Alyssa crede di aver trovato in James l’anima gemella e decide di fuggire con lui alla ricerca di una felicità irraggiungibile.
La serie, composta di otto episodi della durata di 25 minuti ciascuno, è interpretata da Alex Lawther  (Black Mirror) e Jessica Barden (The Lobster, Penny Dreadful) i quali danno vita in maniera perfetta alle angosce e alle ansie ormonali tipiche dell’adolescenza. Il caratteristico humor nero inglese evita paternalismi e morali in quella che diventerà una delle serie più interessanti dell’anno

The Terror di AMC si mostra in una anteprima

Si torna a parlare anche della nuova serie horror prodotta da AMCThe Terror“: il network ha fissato la data della prima nel lunedì 26 marzo 2018 alle 21:00 e ha pubblicato un’anteprima dello show.
La serie è composta da 10 episodi e vede come produttori esecutivi Ridley Scott, David Kajganich e Soo Hugh.

TERROR_AMC_01
Girato a Budapest, in Ungheria, la serie vede la partecipazione di Jared Harris (“The Crown”, “Mad Men”), Tobias Menzies (“Outlander”), Ciarán Hinds (“Il Trono di Spade”), Paul Ready (“Cuffs”), Adam Nagaitis ( suffragetta ), Nive Nielsen ( Il nuovo mondo ), Ian Hart ( Finding Neverland ) e Trystan Gravelle (“Mr Selfridge”).

TERROR_AMC_03
La serie è ispirata a una storia vera, il pericoloso viaggio della Marina Militare in un territorio inesplorato nel tentativo di scoprire il Passaggio a Nord-Ovest. Di fronte a condizioni infide, risorse limitate, speranza in via di esaurimento e paura dell’ignoto, l’equipaggio è spinto sull’orlo dell’estinzione. Congelato, isolato e bloccato alla fine della terra, The Terror mette in luce tutto ciò che può andare storto quando un gruppo di uomini, nel tentativo di soppravvivere, è in lotta non solo con gli elementi ma anche l’uno contro l’altro.

TERROR_AMC_04

 

Altered Carbon, la grandiosa serie fantascientifica di Netflix è in arrivo

Altered Carbon_01

E’ in arrivo la serie più appariscente di Netflix. Tratta dal romanzo cyberpunk del 2002 di Richard K. Morgan, Altered Carbon è ambientata 300 anni nel futuro, quando la coscienza umana può essere digitalizzata e immagazinata in altri corpi permettendo così di vivere per sempre. La serie segue un ex militare, Takeshi Kovacs (Will Yun Lee) la cui coscienza è stata impiantata nel corpo di un ufficiale di polizia, Elias Ryker (Joel Kinnaman) a cui viene affidata l’indagine sull’omicidio di un milionario, Laurence Bancroft, un caso con una difficoltà speciale: la memoria recuperata del cadavere non include le ultime 48 ore prima della sua morte.
Prodotto da Skydance Television, Altered Carbon è un progetto nato dalla passione di Laeta Kalogridis* che ben 15 anni fa aveva acquisito i diritti sul romanzo con lo scopo di farne un lungometraggio.
Ma gli studios non hanno voluto investire su un materiale che non aveva un noto frachise, raccontava una storia complessa, conteneva materiale per adulti e richiedeva la creazione di tutto un mondo futuristico.
Allora Netflix ha deciso di entrare in partita per la gioia di Kalogridis il quale afferma che nella serie si respirerà un’aria completamente nuova, con un pò di Philip K. Dick, William Gibson e Ridley Scott, oltre a Orson Welles e John Huston.
La prima stagione è composta da 10 episodi e per dirigere il pilot è stato chiamato Miguel Sapochink da Game of Thrones. I costi di produzione non sono noti mentre invece Netflix ha annunciato la data di debutto della serie: il 2 febbraio 2008

*Laeta Kalogridis (30 agosto 1965) è una sceneggiatrice e produttrice cinematografica statunitense di origini greche. È autrice di alcuni film di successo, fra i quali il kolossal/fantasy I guardiani della notte, Alexander di Oliver Stone, Pathfinder di Marcus Nispel, e Shutter Island di Martin Scorsese.

Mindhunter di David Fincher rinnovata

mindhunter

Mindhunter è sicuramente Una delle migliori serie originali Netflix uscite quest’anno. Prodotta da David Fincher e Charlize Theron, vede la partecipazione di Jonathan Groff, Holt McCallany, Anna Torv, Hannah Gross, Cotter Smith.
Netflix ha annunciato che la serie avrà una seconda stagione

Alla fine degli anni ’70, due agenti dell’FBI danno impulso alla criminologia scavando nella psicologia degli assassini e entrando in contatto con mostri troppo reali.

Dylan Minnette da 13 a The Open House

Dylan-Minnette

Variety ci fa sapere che la stella della serie originale Netflix13 Reasons Why“, Dylan Minnette, sarà protagonista del film “The Open House“.
Scritto e diretto da Matt Angel e Suzanne Coote, The Open House, si concentra su un adolescente (Minnette) e sua madre (Piercey Dalton), che si ritrovano assediati e minacciati da forze spaventose quando si trasferiscono nella nuova casa.
Il film sarà pubblicato su Netflix all’inizio del prossimo anno, il 19 gennaio 2018

Killer Joe potrebbe diventare una serie TV

KillerJoe_2010.12.13_Day23of28_MG_8655.jpg

Pare che il mostro sacro William Friedkin sia al lavoro con l’intenzione di sviluppare una serie tv, spinoff del suo film Killer Joe del 2011.
Indiewire racconta che il regista sta trattando col produttore Bobby Maresco (Million Dollar Baby) per dare alla luce la serie che non ha ancora un attore principale.
Killer Joe è il film che ha permesso al protagonista Matthew McCounaghey di dare nuovo smalto alla sua carriera verso un nuovo e interessante percorso.
Interpreta un poliziotto che uccide su commissione e che viene assoldato da una famiglia di Dallas, Texas, per uccidere una donna, moglie e madre, scappata con un altro uomo. La morte della donna permetterà di intascare una sostanziosa polizza di 50.000 dollari che la donna aveva assicurato sulla propria vita. Chiaramente nulla va per il verso giusto e una scia di sangue porterà a un grottesco epilogo. La pellicola ci accompagna in un viaggio allucinante in una America violenta e spietata, dominata dal caos.
William Friedkin, soprannominato “il regista del Male” ha firmato opere indimenticabili e vere pietre miliari nella storia del cinema, come “Il braccio violento della legge” (The French Connection) che gli valse 5 premi Oscar e “L’Esorcista” che ne vinse 2. Senza dimenticare “Vivere e morire a Los Angeles” e “The Hunted – La preda”

The Walking Dead – Red Machete la nuova serie digitale di amc

Ci siamo, l’ottava stagione di The Walking Dead è ormai arrivata: stanotte andrà in onda la puntata americana e domani la versione in italiano. Come integrazione alla nuova stagione, AMC sta rilasciando “The Walking Dead Red Machete“, una serie digitale che segue il percorso del machete rosso usato da Rick in una delle scene più spiazzanti e cruente di tutta la quinta stagione, quando ha decapitato il cannibale Gareth all’interno della chiesa dove si compie la successiva mattanza.
La serie, dicevamo, segue il percorso del machete rosso, dai suoi inizi su un ripiano di una ferramenta all’inizio dell’apocalisse ai suoi passaggi di mano in mano ai vari sopravvissuti buoni e cattivi.
Le 5 parti di cui si compone Red Machete saranno resi disponibili sulle applicazioni AMC per smartphone e tablet, sul sito http://www.amc.com e su Youtube.
Per l’esordio in Italia dell’ottava stagione di TWD, invece, l’appuntamento resta domani alle ore 21 sul canale FOX di Sky

Arriva The Punisher su Netflix

the-punisher-banner-copertina

Finalmente abbiamo la data di uscita sul canale streaming di Netflix della serie tv The Punisher, direttamente dal suo nuovo trailer. La serie prodotta da Steve Lightfoot (Hannibal), Jim Chory (Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage) e Jeph Loeb in qualità di capo della divisione Tv di Marvel, arriverà il 17 Novembre.
Narrerà le gesta di Frank Castle (Jon Bernthal) che dopo essersi vendicato dei responsabili della morte della sua famiglia, scopre una cospirazione che corre molto più in profondità rispetto al normale crimine di New York. Nelle vesti del Punisher dovrà scoprire le verità sulle ingiustizie

L’Insonne ricorre al Crowdfunding

Tempo fa avevamo parlato del progetto L’insonne da parte di una giovanissima società di produzione, la Mescalito Film. La società, in collaborazione con Alfiere Production, ha realizzato una puntata pilota per una serie tv. Nel 2013 il progetto passa al vaglio della commissione del Ministero dei Beni Culturali ottenendo il riconoscimento di “Film di interesse Culturale Nazionale“. Ma il progetto non ottiene il finanziamento necessario per chiudere il budget totale per cui, produttori e autori, decidono di unire ai fondi ministeriali il finanziamento indipendente tramite il crowdfunding.
Per l’occasione viene realizzato un breve video promozionale della durata di appena 5 minuti per presentare la protagonista della serie, interpretata da una fascinosissima Chiara Gensini.

L’insonne è tratto da un fumetto creato nel 1994 da Giuseppe Di Bernardo e Andrea J. Polidori, con toni noir e velature esoteriche. La protagonista è Desdemona Metus, giovane DJ di Radio Strega, piccola radio privata fiorentina. Desdemona conduce una trasmissione radiofonica notturna che si chiama L’Insonne, attraverso cui la giovane DJ entra in contatto con misteriosi e inquietanti ascoltatori che la chiamano in diretta. La ragazza è afflitta da una forma di insonnia originata da una oscura vicenda del suo passato e ha il dono di percepire aspetti della realtà invisibili ai più.