Una storia di fantasmi a luglio

A24 ha comprato i diritti di A Ghost Story, il film di David Lowery e ha annunciato la diffusione per il 7 di luglio.
Il film vede Casey Affleck interpretare un fantasma che torna nella sua vecchia casa a guardare la sua amante addolorata interpretata da Rooney Mara.
Lowery, che recentemente ha diretto Elliot il drago invisibile per la Disney, aveva già lavorato con la coppia di attori in “Senza santi in paradiso” (Ain’t Them Bodies Saints) del 2013. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival

a-ghost-story

Annunci

“When The Street Lights Go On” Trailer : la serie tv in cerca di autore

Nella calda estate del 1983, una serie di insoliti eventi in un piccola citta dell’illinois culminano con gli omicidi scioccanti di una popolare liceale e del suo insegnante. Quando un compagno di studi e vicino scopre i corpi tornando a casa in bici, la quiete della vita degli abitanti della città è irrevocabilmente scossa.

E’ la sinossi dell’episodio pilota prodotto da Hulu e diretto dal candidato all’oscar Brett Morgen, mostrato al Sundance Film Festival. La serie tv non ha ancora una casa ma è stato rilasciato online per tutto il mondo il trailer, tutto da vedere.
La storia inizia nella torrida estate del 1983 quando un ragazzino, mentre torna a casa in bici, scopre i cadaveri di una giovane ragazza e di un insegnante in una macchina nel bosco.

when-the-street-lights-go-on
Il pilot è molto cinematografico, ha le atmosfere di Stand by Me e una colonna sonora anni 80 oltre che una buona prestazione di giovanissimi attori. Sono nel cast Odessa Young, Nicola Peltz, Adam Long e Max Burkholder.
La speranza è che questa serie trovi qualcuno disposto a raccoglierla (uno a caso: Netflix!)

Il film documentario 78/52 acquisito da IFC Midnight

psycho-fotogramma

IFC Midnight ha acquisito i diritti di “78/52″, il film documentario di Alexandre O. Philippe presentato all’ultimo Sundance Film Festival.
Il film decostruisce la scena della doccia di Psycho di Alfred Hitchcock e presenta interviste con Guillermo del Toro, Bret Easton Ellis, Karyn Kusama, Eli Roth, Walter Much, Peter Bogdanovich e altri, tra cui la figlia di Janet Leigh, Jamie Lee Curtis e il figlio di Anthony Perkins, Osgood.
Il titolo del film deriva dal numero di posizioni della macchina da presa, 78 e dai tagli, 52, necessari alla creazione della famigerata scena.

7852-posterGirato in bianco e nero per far entrare in confidenza con la pellicola di Hitchcock, il film fa una panoramica completa di questo momento epico che ha cambiato il cinema per sempre.
La scena mostra l’uccisione in bagno di una donna di nome Marion Crane, interpretata da Janet Leigh e rappresenta la prima espressione cinematografica di violenza brutale e viscerale su un corpo femminile.
La scena della doccia dura complessivamente 45 secondi e l’accoltellamento solo 22 con 35 inquadrature e in nessuna di queste si vede il coltello affondare nel corpo di Marion: è il montaggio serrato che fa immaginare allo spettatore quello che sullo schermo non si vede.
La scena sarà omaggiata innumerevoli volte nel corso degli anni e resta un riferimento per l’horror e il cinema in generale.
Il film di Philippe esplora come Hitchcock, il montatore George Tomasini e lo storyboard Saul Bass siano stati capaci di creare una delle scene più famose e influenti mai girate. Affronta anche i vari temi che attraversano la pellicola e i cambiamenti socio-politici che stavano avvenendo in quegli anni facendo uso di un sacco di materiale d’archivio che ritraggono anche Hitchcock in interviste o lanci promozionali.

 

Febbraio è il mese delle donne – XX

Magnet Releasing e XYZ Films distribuiscono XX il 17 febbraio 2017.
Oltre che nelle sale statunitensi il film sarà distribuito su Amazon Video e iTunes.
Il film, in questo momento al Sundance Film Festival, contiene 4 cortometraggi originali scritti e diretti da 4 donne: Annie Clark (la cantante St. Vincent), Karyn Kusama (The Invitation), Roxanne Benjamin (Southbound) e Jovanka Vuckovic (The Bird Captured). Le quattro storie di suspense e terrore saranno tenute insieme da Sofia Carrillo.
A interpretarle ancora donne con i volti di Natalie Brown, Melanie Lynskey, Breeda Wool e Christina Kirk.
Il film è nato da una idea della Vuckovic e Todd Brown di XYZ Films con l’intenzione di creare la prima antologia horror fatta da sole donne come risposta alla mancanza di opportunità per le donne nel cinema e nel genere horror in particolare.
Le 4 storie sono The Birthday Party (di Annie Clark), Her Only Living Son (Karyn Kusama), Don’t Fall (Roxanne Benjamin) e The Box (Jovanka Vuckovic)

xx-poster

Killing Ground si fa vedere nel trailer

Abbiamo finalmente un trailer e una clip video di Killing Ground, il film dell’australiano Damien Potenza che ha avuto la sua anteprima al Sundance.
Killing Ground è un thriller di sopravvivenza, una storia sulla paura, la violenza e il coraggio che lancia Potenza come uno dei registi australiani più in ascesa del momento.

Bitch al Sundance 2017

Altro film interessante al Sundance Film Festival è “Bitch” di Marianna Palka, la cui locandina è disegnata da Jay Shaw.
Marianna Palka interpreta una donna che cede sotto le pressioni della vita e assume la psiche di un cane feroce. Suo marito (Jason Ritter), assente e donnaiolo, è costretto a riprendere i contatti con i suoi quattro figli e la cognata nel tentativo di tenere insieme la famiglia durante questa bizzarra crisi.

bitch-poster

Killing Ground – quando la natura è minacciosa

Il regista australiano Damien Potenza porta al prossimo Sundace Film Festival il suo Killing Ground. In rete è apparsa la locandina di un certo effetto per la proiezione del prossimo venerdì 20 gennaio.
Il film che si preannuncia teso e inquietante, mostra Ian e Samantha che giungono in un posto isolato per fare camping e trovano un suv e una tenda senza segno di occupanti. La scoperta di un bambino che vaga nei boschi scatena una terribile serie di eventi che metteranno alla prova la giovane coppia.
Da un film australiano ci aspettiamo atmosfera inquietante e luoghi ostili e minacciosikilling_ground_poster

Dark Night – Manifesto contro la violenza delle armi

La notte tra il 19 e il 20 luglio 2012, il ventiquattrenne James Holmes ha aperto il fuoco in un cinema di Aurora, Colorado, durante la proiezione de “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno” (The Dark Night Rises), provocando la morte di 12 persone e il ferimento di altre 58.
Tim Sutton prende ispirazione da quella assurda strage confezionando il film “Dark Night” in cui racconta la giornata di sei persone, tra cui l’attentatore, vissuta tra disagi, paure e violenze. Il film segue il susseguirsi degli eventi che culminano nel massacro con una narrazione frammentaria incentrata sulle sensazioni facendo emergere il senso di alienazione e malessere dei giovani di periferia. Girato con tecnica da documentario è una critica alla cultura delle armi in America.
Vincitore del Lanterna Magica Award al Festival di Venezia dopo la sua anteprima al Sundance Film Festival si mostra in un interessante Trailer.
Preziose la fotografia di Hélène Louvart e le musiche di Maica Armata

dark_night_poster

Sundance Film Festival 2017

E’ uscito il programma del Sundance Film Festival che si svolgerà tra il 19 e il 29 gennaio con proiezioni a Park City, Salt Lake City e al Sundance Mountain Resort.
La scaletta è divisa in sezioni: Premieres, Documentary Premieres, Midnight, Spotlight, Kids and Special Events.
Per la sezione Midnight verranno proiettati i film:

  • 78/52 – USA (Regia: Alexandre Philippe) – Si tratta di una visione senza precedenti della scena iconica della doccia di Alfred Hitchcock in Psycho , “l’uomo dietro la tenda,” e l’omicidio che ha cambiato profondamente il corso del cinema mondiale. Anteprima mondiale
  • Bad Day for the Cut – Irlanda del Nord (Direttore: Chris Baugh, sceneggiatori: Chris Baugh, Brendan Mullin) – Un contadino irlandese di mezza età, che vive ancora a casa con la madre, parte per una missione di vendetta, quando la vecchia madre viene uccisa. Cast: Nigel O’Neill, Susan Lynch, Józef Pawłowski, Stuart Graham, Anna Prochniak, Ian McElhinney. Anteprima mondiale
  • Bitch – USA (Regista e sceneggiatore: Marianna Palka) – Una donna cede sotto le pressioni della vita e assume la psiche di un cane feroce. Il suo donnaiolo, assente marito è costretto a tornare e a riprendere contatto con i suoi quattro figli e la cognata nel tentativo di tenere insieme la famiglia durante questa bizzarra crisi. Cast: Jason Ritter, James King, Marianna Palka, Brighton Sharbino, Rio Mangini, Kingston Foster . Anteprima mondiale
  • Bushwick  – USA (Direttore: Cary Murnion, Jonathan Milott, sceneggiatori: Nick Damici, Graham Reznick) – Lucy emerge da una metropolitana di Brooklyn per scoprire che il suo quartiere è sotto attacco da parte di soldati militari vestiti di nero. Insieme a un veterano di guerra ex marine, Stupe, dovranno attraversare cinque isolati per cercare di fuggire all’invasione militare. Cast: Dave Bautista, Brittany Snow, Angelic Zambrana, Jeremie Harris, Myra Lucretia Taylor, Arturo Castro. Anteprima mondiale
  • Killing Ground – Australia (Regista e sceneggiatore: Damien Power) – Ian e Samantha arrivano in un campeggio isolato e trovano un SUV e una tenda, senza alcun segno degli occupanti. La scoperta di un bambino in difficoltà che vaga nei boschi scatena una catena terribile di eventi che metteranno alla prova il punto di rottura della giovane coppia. Cast: Aaron Pedersen, Ian Meadows, Harriet Dyer, Aaron Glenane. Premiere Internazionale
  • Kuso  – USA (Regia: Steven Ellison, sceneggiatori: Steven Ellison, David Firth, Zach Fox) – Narra lo svolgersi degli eventi dopo un devastante terremote a Los Angeles. Cast: Iesha Coston, Zack Fox, Hannibal Buress, contrafforte, Tim Heidecker, Mali Matsuda . Anteprima mondiale
  • The Little Hours – USA (Regista e sceneggiatore: Jeff Baena) – Un giovane servo in fuga dal suo padrone si rifugia in un convento disfunzionale in una Toscana medievale. Cast: Alison Brie, Dave Franco, Kate Micucci, Aubrey Plaza, John C. Reilly, Molly Shannon . Anteprima mondiale.
  • XX – USA (registi e sceneggiatori: Annie Clark, Karyn Kusama, Roxanne Benjamin, Jovanka Vuckovic) – Antologia dell’orrore tutta al femminile: di quattro racconti scuri da quattro donne di talento. Cast: Natalie Brown, Melanie Lynskey, Breeda Lana, Christina Kirk . Anteprima mondiale

La sezione Spotlight è un omaggio al cinema più amato dell’ultimo anno.

  • Colossal – USA (Regista e sceneggiatore: Nacho Vigalondo) – Una donna scopre che gravi eventi catastrofici sono in qualche modo collegati al collasso mentale di cui soffre. Cast: Anne Hathaway, Dan Stevens, Jason Sudeikis, Tim Blake Nelson, Austin Stowell.
  • Raw – Francia (Regista e sceneggiatore: Julia Ducournau) – Quando una giovane vegetariana subisce un rituale carnivoro di nonnismo alla facoltà di Veterinaria, si sviluppa un gusto ossessivo per la carne, con conseguenze inaspettate. Cast: Garance Marillier, Ella Rumpf, Rabah Nait Oufella, Laurent Lucas, Joana Preiss.